Padria

Ladro opere arte inchiodato da impronta

Un'impronta digitale ha inchiodato il ladro di opere d'arte. C'è voluto quasi un anno di accertamenti e minuziose indagini, ma alla fine la Squadra mobile della Questura di Sassari, guidata dal dirigente Dario Mongiovì, ha identificato e denunciato un 57enne sassarese ritenuto fra i responsabili del furto di almeno 128 quadri d'autore rubati nel giugno 2017 a un collezionista d'arte di Sassari. Le opere, per un valore stimato in centinaia di migliaia di euro, erano custodite in locale attiguo all'abitazione del collezionista, rimessa che i malviventi lo avevano visitato due volte: la prima si erano portati via i numerosi quadri, la seconda erano stati messi in fuga da un parente dei proprietari, che aveva dato l'allarme. I rilievi della Polizia scientifica e le indagini coordinate dal pm Angelo Beccu e condotte dalla Squadra mobile, avevano consentito prima di isolare un'impronta digitale di uno dei ladri, e quindi di risalire alla sua identità.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie